domenica 12 settembre 2010

Il Sole (è importante che non ci sia)

E' importante che non ci sia il sole
che manda sempre tutto a puttane
se c'è qualcosa che bisogna dire
ti trova sempre di meglio da fare
gli occhiali scuri fan guardare altrove
è importante che non ci sia il sole

Ci serve un cielo che non ci dia scampo
ogni sorriso sarà a nostro rischio
non avrà luce non avrà più scuse
tutto il nero che ti porti dentro
ricordi quando arrivava il circo
com'era facile dimenticare

Voglio vederti con la faccia stanca
tornare a casa tardi dal lavoro
tu guarda dove ci ha portato il sole
qui intorno è tutto lasciato andare

Voglio vederti con la faccia bianca
sapere che te ne potresti andare
è il sole che non ci fa uscire di casa
che ci nasconde che ci fa ammalare

Il sole in fondo non ci deve niente
e se ne frega delle vostre lodi
si spegnerà e toccherà a voi l'inferno
moriranno tutti i pomodori
sarò come la nebbia a mezzogiorno
ma finalmente ti potrai fidare

Voglio vederti con la faccia stanca
tornare a casa tardi dal lavoro
tu guarda dove ci ha portato il sole
qui intorno è tutto lasciato andare

Voglio vederti con la faccia bianca
sapere che te ne potresti andare
tu guarda quanti ne ha ammazzati il sole
e quanti ancora stanno lì a guardare

Con questo sole non si vede niente.

16 commenti:

cittathebest ha detto...

Bel testo federico,io l ho interpretato come una metafora dell'italia,che nell immaginario collettivo è la patria del sole,e le cose fatte alla luce del sole le vedono tutti,percio è importante che non ci sia.diciamo che vedo un contesto politico in lontananza ma non schierato. qual'è il significato preciso di questo brano?

Ovittacopulli ha detto...

che belli sietie con gli occhiali da sole:) haha
bella interpretazione cittathebest..anche io fede sono curiosa di sapere la tua versione come quella delle vechie canzoni che postavi qui

Pecora Rossa ha detto...

il pezzo l'ho sentito, ed è di quelli che entrano subito dentro, e che dopo un paio di ascolti già canti a ruota.
Il suono del basso mi piace da morire, sembra ancora più pesante la distorsione rispetto al solito. La Batteria è volutamente simil discotecara o è una mia impressione? Cioè ha quel suono apposito per quel pezzo o suonerà così in tutte le tracce del cd?
Era da tempo che non aspettavo più con trepidazione l'uscita del lavoro di un gruppo musicale, con voi, il Teatro degli Orrori e i Wolfmother mi è tornata un pò di quella giovane insensata frenesia di voler acquistare un Cd senza scaricare brani a rubo!!!
Ma vinili non ne fate?

morningview ha detto...

cittathebest non mi convince la tua interpretazione.
l'invettiva contro il sole è, anzi, abbastanza chiara sin dalle prime righe: "ti trova sempre di meglio da fare". Il sole non ha grandi colpe, se non quella di splendere e scaldare così tanto che tutti si sentono in obbligo di andare a mare e di lasciar perdere tutto.

morningview ha detto...

...e per "sole" potrei anche intendere "benessere". benessere borghese, pacchiano, anche un pò fascista.

Fabioguar ha detto...

Io credo che il sole sia quell'"ente" che dovrebbe far luce sul marciume italiano ma in realtà non fa altro che abbagliarci e confonderci perchè è corrotto.
Il sole potrebbe essere il giornalismo spudoratamente di parte che in realtà fa solo propaganda e non mostra i fatti oggettivamente.

cittathebest ha detto...

io nella seconda strofa l ho pure interpretata come se il sole fosse qualcuno,una persona d'importante,e quando muore tutti i pomodori (i suoi seguaci dipendenti da lui) moriranno,e ti potrai fidare solo della nebbia. bel testo che fa riflettere su varie interpretazioni

cittathebest ha detto...

@fabio:bella interpretazione,però ci sarebbe da chiedere a federico,sta canzone mi lascia molti dubbi a livello di significato.

morningview ha detto...

il sole potrebbe essere anche essere il sole. e basta.
quando all'ultimo corte con i precari della scuola ci siamo contati, ci è venuto quasi spontaneo dire:" sono andati tutti al mare, co' sto sole!"

Luana ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luana ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luana ha detto...

Per me è molto più semplice l'interpretazione e passo volentieri per presuntuosa dicendo che non ho dubbi a riguardo: il BelPaese che si ostinta a far finta che tutto splende. E' importante che si guardi le cose per quel sono, col grande ma triste desiderio che ognuno confessi quanto ne ha le palle piene e di venir lobotomizzati e di venir sfruttati. Io confesso la mia stanchezza e la mia faccia stanca delle 13 ore di lavoro e non solo parla chiarissimamente ogni dì.

Giuseppe ha detto...

Non so perché, ma ad ogni ascolto di questa canzone continuo a pensare ad una (improbabilissima) citazione della bandabardò (vento in faccia)... :)
Bravi Ministri, questo album spacca!!!

Raul ha detto...

Per me il sole potrebbe essere la televisione.

Comunque complimenti per il nuovo album: stupendo!
(più l'ascolto e più mi piace!)
Spero che suonerete di nuovo a Trieste (l'altra volta ero colpevolmente assente)

Raul

Foko200 ha detto...

Secondo la mia interpretazione il sole simboleggia una qualsiasi cosa bella.
Quando incontriamo qualcosa di molto bello siamo disposti a tutto, persino mandare ogni cosa a puttane.
Tuttavia è la nostra natura che ci spinge a guardare il sole e servono gli occhiali per poter guardare altrove.
In fondo l'uomo cerca le emozioni, mentre per essere un "modello" nella società moderna bisognerebbe avere la faccia bianca, cioè rinunciare a qualsiasi "sole".
Ognuno dovrà trovare il proprio compromesso tra piacere e dovere, tra sogno e realtà.

Anonimo ha detto...

econdo me molto semplicemente la canzone si rivolge a berlusconi!!!!grandi ministri